Tu sei qui: Home / Notizie / 2015 / La fossa del baluardo Cornaro non può diventare un parcheggio

La fossa del baluardo Cornaro non può diventare un parcheggio

La CLAC e le sue Consociate sottoscrivono l'appello del Comitato Mura
La fossa del baluardo Cornaro non può diventare un parcheggio

Il baluardo Cornaro con la fossa

La CLAC e le sue Consociate sottoscrivono l'appello del Comitato Mura di Padova che bene chiarisce la funzione del sistema bastionato costituito dalla fossa e dal baluardo Cornaro che, tutt'altro che "area abbandonata", è l'ultimo esempio così ben visibile, in Padova, di questa particolare struttura architettonica sottratto alla decostruzione dei secoli passati.

L'idea di farne un parcheggio, con quel che ne conseguirebbe, ci fa rabbrividire al solo pensiero e non dovrebbe nemmeno passare per l'anticamera del cervello dei Padovani!

Vogliamo sperare che sia uno scherzo. C'è pure un silos con centinaia di posti auto proprio sull'altro lato della strada...

Vogliamo credere che l'idea altro non sia che una provocazione per invitare il Comune a prendere in considerazione il tema dei parcheggi. Su questo tema, però, cogliamo l'occasione anche per ricordare che la soluzione per i nostri centri storici, che sono già congestionati al limite, non è aumentare i parcheggi ma semmai potenziare il trasporto pubblico e tutti gli altri sistemi di trasporto alternativi all'auto.

Andare al lavoro in auto e parcheggiare (gratis) sotto l'ufficio era forse un mito degli anni Sessanta del Secolo scorso, oggi probabilmente impossibile da perpetuare ma anche fuori dal tempo.

Leggi il comunicato del Comitato Mura

Azioni sul documento

archiviato sotto: , , , ,
Il Parco Didattico dell'Ex Macello
image
Immagini raccolte dai naturalisti e agronomi della CLAC in occasione del censimento di primavera 2013
La maglietta della CLAC
davanti
Prenota la maglietta!
« giugno 2018 »
giugno
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930
Active Users
Tag Cloud
Logo Popwifi Logo Fibersurf

 

La CLAC ringrazia ASDASD per la fornitura a titolo gratuito del servizio di connettività